/  Vintage Design   /  BRAUN “Creazione dell’Avanguardia”

BRAUN “Creazione dell’Avanguardia”

La radio-giradischi Phonosuper SK4,il robot da cucina KM3,l’impianto hi-fi Studio 2,il rasoio elettrico Sixtant,la calcolatrice tascabile ET22,la cinecamera Nizo Integral,la macchina per il caffè KF20 e tanto ancora……

E’ dagli anni ’50 che Braun produce elettrodomestici innovativi ,spesso creando e dando vita a nuove categorie di mercato.

Molti di questi oggi sono considerati classici del design, ricercati e desiderati dai collezionisti e non solo.

Nel 1951 Max Braun muore e le redini dell’azienda passano ai figli Arthur ed Erwin.

Nello stesso anno viene fondata ad Ulm la Hochschule Für Gestaltung,accademia di design fortemente influenzata dal Bauhaus degli anni ‘20;

questa coincidenza storica impresse una nuova direzione per il design del Novecento.

Braun diventa sinonimo di funzionalismo ed austerità formale,nonchè primo marchio di avanguardia nel settore degli apparecchi audio, seguita poi da Bang & Olufsen,Brionvega,Philips e Sony.

Artur Braun,che in prima persona contribuì allo sviluppo di vari prodotti, come la radio SK1,collabora attivamente con la Hochschule tanto da chiamare come consulenti gli insegnanti della stessa:Otl Aicher e Hans Gugelot.

Proprio grazie ad Aicher e le sue visioni,Braun (come Olivetti),diventa un rilevante esempio di corporate identity rigorosamente studiata.Nello stesso periodo apre un reparto interno di design, assoluta novità in Europa.

Giovani architetti svolgono un ruolo decisivo per Braun.

Come per esempio Dieter Rams a lungo capo dello sviluppo prodotti .Considerato la personificazione del funzionalismo è l’autore di innovazioni che fanno epoca nel design degli apparecchi audio come la leggendaria SK4 e Studio2.Quest’ultimo fu il primo impianto HI-FI.

A seguire molti altri prodotti ormai divenuti storici come i loro ideatori.
Basti pensare alle torce elettriche ideate da Oberheim,la macchina per caffè KF20 di Florian Seiffert ed il rasoio da barba partorito da Ullmann il quale sperimenta il connubio tra materiali rigidi e materiali duttili nel design degli elettrodomestici.