/  Vintage Design   /  Ludwig Mies van der Rohe

Ludwig Mies van der Rohe

Ludwig Mies van der Rohe nasce nel 1886 in una famiglia di scalpellini e sul finir del secolo frequenta la Domschule e poi la scuola commerciale di Aquisgrana.
Successivamente inizia il suo periodo da apprendista prima come disegnatore di mobili presso lo studio berlinese di Bruno Paul ,mentre negli anni a venire trasloca nello studio Newyorchese dell’architetto Peter Behrens:sarà qui che Mies eseguirà i primi progetti di grattacieli in vetro ed acciaio.

I progetti realizzati in seguito sono considerati tra i capolavori dell’architettura moderna.

Anche nel mondo dell’arredo van der Rohe si mantiene fedele al principio in cui viene esclusa nel modo più assoluto “la decorazione inutile”,concepisce gli stessi come parte integrante dei suoi progetti architettonici.

Progetta negli anni venti la sedia a sbalzo prendendo a prestito il concetto da Mart Stam,deriva invece da Marcel Breuer l’idea di utilizzare l’acciaio tubolare.

Come sintesi di questi due spunti nasce la prestigiosa poltrona “BARCELONA” che lui stesso definì “OGGETTO MONUMENTALE”.
La struttura è caratterizzata dalla nuovissima ed elegante forma a “forbice” resa possibile dall’utilizzo dell’acciaio.

Icona del disegno industriale La poltrona Barcelona trasuda una semplice eleganza raffinata che incarna il più celebre motto di Mies van der Rohe

Figura nascente del movimento modernista, Ludwig Mies van der Rohe fu scelto per progettare il padiglione tedesco per l’Esposizione universale di Barcellona del 1929.

Mies crea uno spazio ritmico e del tutto senza precedenti che eleva i materiali dell’era industriale ad un livello di grazia
mai raggiunto.

All’interno Mies incluse sedie e sgabelli concepite come luogo di riposo per il Re e la Regina di Spagna e, determinato a creare una sedia degna della regalità, Mies si ispira alla Roma antica.

Sebbene il Padiglione di Barcellona rimase solo sette mesi, il progetto è riconosciuto con un risultato che definisce l’architettura moderna.

Mies, caro amico e mentore di Florence Knoll durante il suo periodo all’Illinois Institute of Technology, concesse a Knoll i diritti di produrre la poltrona Barcelona e lo sgabello nel 1953.

Sebbene Mies sia abitualmente associato al Bauhaus,
aveva acquisito già il suo stile prima di assumere la direzione della celebre scuola nel 1930.

Questo design divenne subito la firma del marchio Knoll che produce ancora oggi la collezione secondo il progetto dell’architetto.
Dopo la sua morte nel 1969 venne considerato uno dei grandi maestri dello stile internazionale.